Polmone perforato dopo la coltellata a Napoli, tracciato identikit degli aggressori di Mariano e Alessio

E’ un racconto agghiacciante quello di Mariano Pelosi, 24enne di Santa Maria Capua Vetere, e Alessio Brignola, 28enne di Casagiove. I due ragazzi sono stati accoltellati la scorsa sera in piazza Bellini dopo una discussione per futili motivi. Con loro c’era la fidanzata del primo, illesa perché lasciata stare dagli aggressori, presumibilmente napoletani frequentatori della zona.

Sembra che l’aggressione sia scattata per un piede pestato per sbaglio nella ressa, a nulla sono valse le scuse dei ragazzi, la furia del branco si è scatenata su di loro. Uno degli aggressori aveva anche una pistola e, come raccontato dai ragazzi sulle pagine de Il Mattino:«Avevo una ferita sulla parte destra del torace, mentre il mio amico Alessio era stato colpito all’inguine: eravamo sfiniti, mi sentivo debole.

Per fortuna sono arrivati i carabinieri che hanno allertato i soccorsi. Per fortuna dell’arma non c’è stata traccia ma la coltellata gli ha comunque trafitto il polmone destro. Non il primo purtroppo per il giovane: a Pelosi, come si legge su edizione caserta, fu già asportata la milza in seguito ad un’aggressione avvenuta nel 2012 a Caserta. L’amico, Alessio Brignola di Casagiove, è stato già dimesso.