Pregiudicati napoletani chiedevano offerte per i bimbi malati: erano truffatori

Anche nel corso dell’ultimo fine settimana i CARABINIERI della Compagnia di Amalfi e delle Stazioni dipendenti di Amalfi, Tramonti, Maiori, Ravello e Positano, hanno assicurato la presenza di costanti e numerose pattuglie, su tutto il territorio Costiero, finalizzate a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica su tutto il territorio costiero.

In particolare, i militari della Stazione di Amalfi hanno denunciato per truffa due pluripregiudicati originari di Napoli, che sono stati sorpresi ed identificati nel centro cittadino, mentre chiedevano offerte in beneficenza a turisti e passanti spacciandosi per volontari di una Associazione Onlus di tutela dei bambini malati, che sebbene esistente, era completamente all’oscuro dell’azione illecita dei soggetti.

Il Presidente dell’associazione, contattato dai militari, ha disconosciuto e denunciato i due truffatori, nelle cui tasche sono stati trovati e sequestrati 50 euro in contanti ed un finto blocchetto di ricevute utilizzate per raggirare le vittime.

Lungo le arterie della Costiera, i Carabinieri hanno elevato 18 Contravvenzioni al Codice della Strada, con il ritiro di 3 patenti e 8 carte di circolazioni di automobilisti fermati senza revisione o assicurazione.

A questo di aggiunge un automobilista fermato alla guida in stato di ebbrezza, con un tasso superiore di 0,5, oltre che 6 soggetti sorpresi, dai militari di dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di Tramonti, in possesso modiche quantità di stupefacente occultate in auto con conseguente sequestro e segnalazione alla Prefettura.

Stessa sorte toccata ad altri 13 giovanissimi, di cui 3 stranieri, sorpresi dai Carabinieri di Maiori, Positano e Ravello sue spiagge di competenza, nell’atto di consumare droga del tipo hashish e marijuana, incuranti della gente ivi presente.