Spara al giovane fermo in auto, arrestato il figlio del ras della camorra
Foto di repertorio

I Carabinieri del N.O.R. – Sezione Operativa della Compagnia di Marcianise eseguivano un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di Raffaele Mundo classe 1998, domiciliato a Succivo. Il giovane è gravemente indiziato di tentato omicidio premeditato, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.

Il provvedimento emesso sulla base dei risultati delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, effettuate dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Marcianise coadiuvati dalla Stazione di Orta di Atella. Accertamenti avviati con tempestività a seguito del ferimento, avvenuto il 21 giugno 2021 ad Orta di Atella di un 23enne del posto. La persona offesa era a bordo di autovettura ferma in sosta quando Salvatore Mundo si è avvicinato e gli ha esploso un colpo di pistola da distanza ravvicinata, dandosi poi a precipitosa fuga.

CHI E’ SALVATORE MUNDO, IL RAS DEI CASALESI

Raffaele Mundo è il figlio del ras Salvatore detto ‘o mister. Il 15 dicembre del 2020 alcuni colpi di pistola furono esplosi a Succivo contro la casa del ras del clan dei Casalesi. Sul posto giunsero i carabinieri della compagnia di Marcianise, che accertarono l’esplosione di almeno cinque colpi di pistola. Quattro raggiunsero la porta di casa, mentre uno si conficcò in una vettura parcheggiata.

I militari guidati dal capitano Lucio Pellegrino seguirono varie piste, tra cui ovviamente quella dell’intimidazione mafiosa, legata alle attività di Mundo. Per la Direzione distrettuale antimafia di Napoli Mundo sarebbe un esponente della famiglia Russo, facente parte del gruppo Schiavone dei Casalesi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.