Rave party finisce male, 107 persone denunciate tra Campania, Calabria e Basilicata

Centosette persone – di età compresa fra 22 e 42 anni – sono state denunciate dai Carabinieri con le accuse di concorso in invasione di terreni ed edifici, danneggiamento, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, a conclusione di “meticolose indagini” su un rave party che si svolse nei dintorni di Lavello (Potenza) la sera dell’8 dicembre scorso. Il raduno, non autorizzato, andò avanti fino alla mattina del giorno seguente. Vi presero parte persone provenienti, oltre che dalla Basilicata, da Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Puglia e anche dalla Francia.