Una donna bulgara di 57 anni è morta a seguito di un incendio divampato questa mattina in un’abitazione di via Padova a Battipaglia.  Natalia Beilovya lavorava come badante alle dipendenze di due coniugi di 88 e 86 anni.

Il gesto eroico

Gli investigatori, secondo una prima ricostruzione, ipotizzano che la donna si sia spesa per mettere in salvo i due anziani ma poi è rientrata in casa per provare a recuperare qualcosa, non riuscendo più ad uscire a causa delle fiamme e dei fumi e perdendo la vita. I due coniugi sono stati soccorsi e ricoverati in ospedale a Battipaglia ma le loro condizioni non destano preoccupazioni.

La nostra concittadina Natalia Beilovya, integrata perfettamente in paese e ben voluta da tutti, ha perso la vita per un gesto eroico. È morta per salvare la vita alle persone per le quali lavorava a Battipaglia: un gesto di grande umanità“ – ha sottolineato il sindaco Gerardo Antelmo – “Bandiere a mezz’asta oggi in Municipio, in segno di lutto dell’intera comunità che la aveva accolta, come una persona di famiglia, molti anni fa. L’esempio di Natalia deve essere il nostro esempio di oggi”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

Pubblicità