Salvatore morto a Marano, la Tekra pronta a pagare il funerale

Si chiamava Salvatore Arciello ed aveva 32 anni l’operaio morto questa mattina a Marano, il quale è stato tragicamente schiacciato da un autocompattatore. L’uomo era un operaio della ditta Tekra, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. E’ accaduto nel deposito della ditta in via Sconditi dove sono arrivati ambulanza e carabinieri per condurre le indagini ed effettuare i rilievi e soprattutto stabilire la dinamica dell’incidente. La ditta Tekra è di Angri in provincia di Salerno ed effettua il servizio a Marano da due anni. I carabinieri stanno interrogando i testimoni e i responsabili della ditta. Si è in attesa del magistrato.

Alessio Antonello Balestrieri, amministratore della Balestrieri Holding, ha commentato la notizia della morte di un operaio dell’azienda Tekra in servizio a Marano: Siamo profondamente scossi da quanto accaduto questa mattina all’alba a Marano ed a nome mio personale, dell’azienda Tekra srl e dell’intero gruppo Balestrieri esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia Arciello. Stiamo seguendo l’evolversi della vicenda con i nostri responsabili che hanno subito raggiunto il luogo dell’incidente fornendo massima collaborazione agli inquirenti affinché si possa fare piena chiarezza sull’accaduto e verificare tutte le responsabilità. Come azienda vorremmo farci carico degli oneri delle esequie”.