28.1 C
Napoli
venerdì, Agosto 19, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Scafati. Furto d’auto in pieno giorno ed in diretta, il video diffuso sui social: “Chiure sta port”


Un furto d’auto in pieno giorno ed in diretta.  Sarebbe accaduto a Scafati come denunciato in un video che diversi utenti hanno segnalato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. Come si vede nel filmato, il ladro pur essendo stato beccato da una donna che lo filma, continua a proseguire imperterrito a smanettare i comandi dell’accessione della vettura chiedendo anche alla testimone di lasciarlo in pace.

“Lo denunciamo da tempo.  La delinquenza ha preso il sopravvento e ladri e criminali ormai non si prendono neanche più il disturbo di agire con il favore delle tenebre, la luce del giorno non li spaventa più. Questo lo si deve anche alla ‘morbidezza’ del sistema giuridico. Senza pene certe, sarà molto complicato arginare questa ondata di criminalità. ”- ha dichiarato Borrelli.

Furti auto: le città più a rischio e i modelli preferiti dai ladri

Terminato il drammatico periodo di lockdown che aveva tenuto sotto scacco la vita pubblica di tutta Italia tra la fine dell’inverno e metà primavera 2020, le successive fasi di ripartenza delle attività hanno comportato anche una nuova crescita dei furti di auto, fenomeno tra i più deprecabili in quanto ad essere sottratti ai legittimi proprietari sono beni spesso acquistati con fatica, mantenuti con spese anche non indifferenti e – nonostante l’evoluzione dei sistemi di localizzazione – sempre meno rintracciati. Gran brutte notizie, e per più di un motivo: al dispiacere di vedersi portata via la propria auto dai “soliti ignoti”, con tutte le conseguenze che ne derivano (anche psicologiche), non ultimo il fatto che il suo ritrovamento non è affatto sicuro; e un possibile aumento degli importi assicurativi per la polizza Incendio-furto a carico di tutti gli automobilisti.

Terminato il drammatico periodo di lockdown che aveva tenuto sotto scacco la vita pubblica di tutta Italia tra la fine dell’inverno e metà primavera 2020, le successive fasi di ripartenza delle attività hanno comportato anche una nuova crescita dei furti di auto, fenomeno tra i più deprecabili in quanto ad essere sottratti ai legittimi proprietari sono beni spesso acquistati con fatica, mantenuti con spese anche non indifferenti e – nonostante l’evoluzione dei sistemi di localizzazione – sempre meno rintracciati. Gran brutte notizie, e per più di un motivo: al dispiacere di vedersi portata via la propria auto dai “soliti ignoti”, con tutte le conseguenze che ne derivano (anche psicologiche), non ultimo il fatto che il suo ritrovamento non è affatto sicuro; e un possibile aumento degli importi assicurativi per la polizza Incendio-furto a carico di tutti gli automobilisti.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il mare di Napoli invaso da topi e liquami, giorno ‘nero’ per i bagnanti

Chiazze di liquami fognari e topi morti sono spuntati nel mare di Nisida determinando un terribile spettacolo per gli...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria