34.9 C
Napoli
giovedì, Agosto 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Uomo muore nelle ‘vele di Scampia’, medici del 118 presi a pugni e inseguiti in ospedale


Violenta aggressione ai danni del personale medico del 118 nelle vele di Scampia. L’episodio si è verificato nella tarda serata di martedì, intorno all 23. I sanitari sono giunti nel popoloso quartiere napoletano in seguito ad una segnalazione per codice rosso. Da quanto appreso prima di giungere sul posto, al centralino era giunta la segnalazione per la perdita di coscienza di un uomo.

Arrivato sul posto, il personale sanitario è stato accolto da un gruppo di persone che ha rivolto calci e pugni all’indirizzo del mezzo di soccorso. A riportare l’episodio è stata l’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate” che da anni denuncia le aggressioni ai danni del personale medico.

I sanitari , con grande difficoltà e spintonati, hanno raggiunto il decimo piano a piedi fino all’appartamento del paziente che oramai veniva rinvenuto livido, deceduto da diverso tempo. Attorno a lui una folla di persone, probabilmente vicini dell’uomo e residenti nella casa popolare di Scampia. Dopo la dichiarazione di decesso da parte del medico sarebbe iniziata una serie di improperi e pugni. Un medico è stato raggiunto al volto da un pugno in regione occipitale. Il colpo gli ha procurato un ematoma.
Sotto minaccia, il personale ha dovuto comunque trasportare il paziente al Cardarelli seguiti da una orda di persone. Le aggressioni, hanno raccontato i sanitari, sono continuate anche all’interno dell’ospedale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. “Dammi l’orologio”, turista sventa la rapina e fotografa i ladri: fermati

Martedì pomeriggio una donna si è presentata presso gli uffici della Questura per denunciare di aver subito un tentativo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria