Schiaffi all’ex moglie con il bimbo in braccio a Torre, sprangate al cognato per gelosia: arrestato

Un 39enne di Torre del Greco già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia dai carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Torre Del Greco. L’uomo era già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per lesioni personali poiché due anni fa, per motivi di gelosia, colpì a sprangate l’ex cognato.
L’episodio di ieri, invece, riguarda l’ex compagna 25enne, picchiata nella villa comunale. Si erano incontrati lì perché lui potesse vedere il figlio di 3 anni visto che con la ragazza sono separati da anni.

Quando lei lo ha sollecitato a mettersi al riparo dal vento insieme al bambino lui l’ha aggredita a schiaffi e pugni. Nel frattempo la ragazza aveva preso il bimbo in braccio per questo anche il piccolo ha ricevuto uno schiaffo al volto. Dopo l’aggressione la ragazza è corsa via con il figlio e si è rifugiata a casa dei genitori. Secondo la ricostruzione degli eventi, l’uomo è arrivato sin lì e si è messo a urlare, sotto casa degli ex suoceri, minacciando di incendiare tutti e di ammazzare l’ ex compagna.

Nel frattempo alcuni passanti che avevano assistito all’aggressione nella villa avevano chiamato il 112 quindi i carabinieri sono intervenuti bloccando l’uomo sotto l’abitazione della famiglia della 25enne. L’uomo è stato accompagnato in caserma e, dopo gli accertamenti, è stato tratto in arresto e tradotto in carcere. La ragazza ed il bambino sono stati curati nell’ospedale cittadino; la prima ha riportato escoriazioni guaribili in 7 giorni, il secondo in 4.