spaccio
Un fotogramma utilizzato nelle indagini - Corriere della Sera

I Carabinieri di Bergamo stanno dando esecuzione questa mattina a 18 ordinanze cautelari e 14 perquisizioni emesse dalla Procura della Repubblica di Bergamo, nei confronti di uomini e donne di un’organizzazione dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio delle provincie di Bergamo, Lecco e Caserta.

L’ordinanza prevede 18 custodie cautelari (8 in carcere, 2 ai domiciliari e 8 all’obbligo di dimora) e 14 perquisizioni. Secondo una nota ufficiale dell’Arma «l’operazione giunge a conclusione di una indagine coordinata dalla Procura di Bergamo, iniziata a settembre 2020 dai militari di Clusone, che aveva già portato anche all’arresto in flagranza di 13 persone, al sequestro di circa 20.000 euro in contanti, 4 chili di stupefacente tra hashish e cocaina e all’identificazione di oltre un centinaio di assuntori di sostanze stupefacenti che verranno ovviamente segnalati alle competenti Prefetture. Le perquisizioni odierne hanno inoltre portato alla denuncia a piede libero di ulteriori 5 persone avendo rinvenuto in loro possesso circa un etto di sostanze stupefacenti del tipo cocaina ed eroina oltre a 4.000 euro in contanti quali evidente provento dell’attività delittuosa».

Le indagini sono partite in seguito ad alcuni sospetti dei militari su un 40enne straniero al centro di un giro di spazzio a Gazzaniga. Il gruppo di cui faceva parte aveva predisposto un particolare sistema di vendita che vedeva alcuni soggetti incontrare i clienti nei corridoi di supermercati di località isolate dove, per prevenire interventi delle forze dell’ordine, posizionavano ‘uomini vedetta’ già nel parcheggio.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.