“Spazio inVERSO”, concorso di poesia per bimbi e ragazzi organizzato da un’associazione di Giugliano

Io Spazio, associazione di promozione sociale nata a luglio 2019 per lo sviluppo nel territorio di Giugliano di attività culturali di interesse sociale con finalità educativa e formativa, è lieta di annunciare la

I° edizione del Concorso di poesia “Spazio inVERSO”

L’iniziativa nasce come occasione, offerta a bambini e ragazzi, di esprimere sensazioni, sentimenti e creatività attraverso uno strumento che da sempre aiuta l’uomo a rapportarsi alle situazioni storiche e sociali contingenti, la poesia. Questo “laboratorio creativo” aiuterà la comunità tutta (genitori, insegnanti, educatori) a interpretare questo periodo particolarmente difficile in una prospettiva speranzosa di coraggio e vivacità. Pertanto i temi tra cui scegliere sono:

LIBERTA’, FUTURO, SOGNO, SPERANZA.

L’associazione conta sulla collaborazione degli insegnanti, genitori, educatori, e promotori dell’attività che senza dubbio sapranno consigliare ed aiutare i partecipanti, invitandoli ad un’ampia partecipazione anche in occasione della premiazione, quando potranno gioire insieme ai vincitori.

Per conoscere il bando di concorso e i premi, invitiamo ad accedere alla pagina Facebook dell’Associazione fb.me/APSIoSpazio.

L’Associazione Io Spazio, costituita da circa 10 mesi, nasce dal desiderio maturato negli ultimi anni da un gruppo di giovani di Giugliano di rispondere al bisogno profondo insito in ogni uomo di poter raccontare se stesso attraverso le forme espressive di cui dispone: pittura, scrittura, lettura, cinema. IoSPazio è divenuto un LUOGO CREATIVO, uno spazio fisico vivibile dove ognuno – bambino, giovane e adulto – può dedicarsi a ciò che sa fare meglio e ciò che è difficile fare altrove.

In più, grazie alle competenze sviluppate nel corso degli anni dai soci, si occupa di attività di doposcuola per bambini con disturbo del comportamento, dislessia, disgrafia, lieve ritardo cognitivo, disturbo del linguaggio, bisogni educativi speciali. Circa 10 famiglie giuglianesi sono costantemente seguite da psicologi, insegnanti, educatori.