23.2 C
Napoli
giovedì, Maggio 19, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Strage di “cutoliani”, 30 anni di carcere per Iovine: “Si mise a disposizione del clan”


A distanza di 29 anni, Giancarlo Iovine, imprenditore di San Cipriano d’Aversa è stato condannato a 30 anni di carcere – dopo rito abbreviato – per l’omicidio di 4 “cutoliani” nell’ambito della feroce guerra tra il gruppo della N.c.o di Raffaele Cutolo e i casalesi. La strage dei Cutoliani, così com’è stata ribattezzata, avvenne la sera del 22 ottobre del 1989. A finire sotto i colpi dei killer furono Antonio Pagano, Giuseppe Orsi, Giuseppe Gagliardi e Giuseppe Mennillo. Secondo quanto da Antonio Iovine, l’imprenditore si “mise a disposizione del commando” per fornire la base logistica da dove osservare gli spostamenti di Pagano. La sua azienda, infatti, era molto vicina al luogo dove viveva il cutoliano. Secondo quanto ipotizzato, Giancarlo Iovine, arrestato durante la scorsa estate, avrebbe contribuito alla causa dei Casalesi da un punto di vista finanziario.

Per lo stesso reato, Antonio Iovine fu processato e condannato all’ergastolo con Raffaele Diana e Giuseppe Caterino.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il piccolo Tommaso travolto e ucciso all’asilo, indagine sull’auto impazzita

Il piccolo Tommaso “era un bambino molto simpatico, un bimbo molto tranquillo e sereno, sensibile e dolcissimo. Spesso si abbracciavano...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria