Striscia la Notizia fa tappa a Melito: Asse Mediano e Circumvallazione trasformati in discariche abusive

Montagne di rifiuti, auto abbandonate e materiale di ogni genere abbandonato tra Asse Mediano e Circumvallazione Esterna nel territorio di Melito. Il servizio realizzato da Luca Abete per “Striscia la notizia”, andato in onda mercoledì sera, ha mostrato a tutta l’Italia il degrado e l’inciviltà che, da anni, cittadini e associazioni denunciano. Un vero e proprio sversatoio a cielo aperto che fa da cornice all’Asse Mediano che da Napoli conduce all’area nord.

Carcasse di auto, probabilmente rubate, “farcite” di rifiuti di ogni genere, aree di sosta colme di sacchetti, materiale di risulta e rifiuti speciali che giacciono da anni su una strada a scorrimento veloce utilizzata da migliaia di automobilisti al giorno. Gli interventi straordinari di pulizia disposti dalla Città Metropolitana sono solo una misura tampone che invece di risolvere il problema, fa spazio a nuovi carichi di spazzatura sversati quotidianamente da cittadini e aziende che preferiscono disfarsi dei rifiuti speciali in strada piuttosto che smaltirli come prescritto dalla legge.

Alle discariche a cielo aperto sull’Asse Mediano si aggiungono poi quelle presenti sulla Circumvallazione Esterna. In particolare, come immortalato dalle telecamere di Canale 5, le aree recintate diventano luogo perfetto per nascondere i rifiuti alla vista. Arredi e bustoni con i più disparati materiali gettati lontano da occhi indiscreti. Ogni anfratto sembra diventare il posto “giusto” per disfarsi dei rifiuti.

Dopo la messa in onda del servizio, sui social si è scatenata la rabbia di tanti cittadini che chiedono di porre fine all’emergenza. Interventi costanti, videosorveglianza e multe pesanti tra le soluzioni proposte che, però, dovrebbero andare di pari passo con un cambio di mentalità dei cittadini stessi e delle aziende che smaltiscono a costo zero i rifiuti delle aziende, principalmente tessili ed edili.