4.6 C
Napoli
martedì, Gennaio 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Terrore in Via Montenuovo Licola a Patria, ragazza e cagnolino azzannati da un pitbull


di Angelo Covino

Brutta disavventura per un cagnolino di piccola taglia e per la sua giovane padroncina che ha visto il suo animale domestico, un Jack Russell, essere attaccato da un cane pitbull. E’ successo in Via Montenuovo Licola a Patria. La ragazza di nome Roberta (nome di fantasia), di 20 anni di Arco Felice, laureata in Economia, passeggiava con il cane in via 4 Traversa Montenuovo, quando all’altezza del civico, 6 ha visto uscire da un palazzo un signore con a seguito il suo pitbull. L’incontro però non è stato dei più pacifici: il pitbull, infatti, è sfuggito al controllo del suo padrone e si è avventato contro quella che riteneva la sua preda, aggredendolo e ferendolo con la sua grande mascella.

La ragazza nel tentativo di proteggere il suo piccolo cane e liberarlo dalle grinfie del pitbull, è stata a sua volta azzannata. L’istinto di salvare il suo cane le è costato qualche brutta ferita al volto ed al polso. Provvidenziale è stato l’intervento di una signora, che accortasi dell’aggressione e del serio pericolo, non ha esitato a rovesciare addosso al cane un secchio di acqua fredda. E solo grazie a questo intervento, che l’animale, stordito, ha mollato la presa. Altrimenti poteva finire in tragedia. Bastava qualche minuto in più e il cane avrebbe potuto recidere importanti arterie.

La ragazza è stata portata all’ospedale La Schiana di Pozzuoli, mentre il cagnolino è stato visitato da un medico veterinario di Arco Felice, che lo ha sottoposto ad indagini radiografici e praticato punti di suture alle ferite esterne. Il cagnolino non rischia la vita ma i segni riportati dal feroce attacco lo segneranno fisicamente e psicologicamente. Anche in questo caso il cane è vivo per miracolo. Subito dopo l’aggressione il padrone del pitbull, si sarebbe allontanato senza prestare alcuna forma di soccorso. Ha avuto paura dell’accaduto? Oppure non ha saputo gestire l’emergenza? Sta di fatto che la ragazza ha sporto denuncia presso la Stazione Carabinieri di Pozzuoli comandata dal Maresciallo capo Pasquale Bilancio. I militari stanno ricostruendo la dinamica dell’accaduto e attivato le indagini del caso per risalire al proprietario del grosso animale.

E’ soltanto questioni di ore. Una volta poi individuato anche il cane, scatteranno i protocolli di profilassi da parte degli ufficiali sanitari. Purtroppo questi episodi di aggressività da parte degli animali sta diventando sempre più comune e la colpa non è dei nostri amici a 4 zampe, ma a volte dei padroni che li educano in modo sbagliato o “senza freni”. Alcuni li lasciano liberi senza museruola e senza collare strozza collo. Altri ancora li preparano a dei veri combattimenti fuorilegge. A parte la brutta disavventura subita dalla giovane padroncina, c’è da dire che solo per un caso non si è registrata la tragedia. Per ora la padroncina e il suo cane, si stanno ancora leccando le ferite riportate.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Addio al reddito di cittadinanza, alcuni beneficiari lo perderanno a febbraio

Molti beneficiari del reddito di cittadinanza rischiano di perdere il beneficio. Le famiglie che hanno iniziato ad incassarlo dallo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria