28.9 C
Napoli
venerdì, Giugno 21, 2024
PUBBLICITÀ

Choc a Torre del Greco, bimba di 3 anni costretta a dormire in auto dopo lo sfratto

PUBBLICITÀ

Ha dell’incredibile quello che è costretta a vivere una famiglia di Torre del Greco, sfrattata e obbligata a dormire in auto con una bimba di appena tre anni.

La vicenda

Quest’incubo – come riportato da ‘Il Mattino’ – ha inizio 5 anni fa quandola 42enne Nunzia de Metrio perde il lavoro. All’epoca era domestica per un importante famiglia del posto.
Da allora per Nunzia, ma anche per il compagno Michele Della Croce, 45 anni, la figlia di lei, Rosaria, 21 anni, mamma della piccola Antonia, diventa quasi impossibile sbarcare in lunario ed andare avanti.
Ritrovatisi senza casa, la famiglia Della Croce ha deciso così di occupare una casa popolare. Sono riusciti ad andare avanti fino a quando, la settimana scorsa, la Procura di Torre Annunziata non ha ordinato lo sfratto. Così facendo ha costretto gli inquilini a dormire in auto nei pressi degli uffici comunali.

PUBBLICITÀ

Il racconto di Nunzia

«Ho lavorato a lungo per Lembo. Ero una persona di fiducia e in 18 anni li ho anche seguiti in tutto il mondo, da Dubai al Giappone. Per i primi due anni mi hanno messa in regola, perché prima lavoravo in nero e temevano i controlli della finanza» – spiega Nunzia – «Poi, nel 2015, mi hanno licenziato con una piccola liquidazione, ma ho perso anche 5mila euro che avevo affidato a loro. Non ho più nulla e ci hanno buttato in mezzo alla strada».

L’appello dei cittadini 

Intanto i cittadini hanno lanciato un appello al comune affinchè si possa trovare una soluzione.
«Stavamo cercando di metterci in regola con l’Istituto Autonomo Case Popolari.» – dichiara Michele«Volevamo chiedere di pagare una piccola quota d’affitto ma ci hanno buttato fuori da un giorno all’altro. Non chiediamo soldi, ma solo un alloggio: c’è una bimba piccola che non può vivere questi traumi, qualcuno ci aiuti».

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Carcere di Benevento intitolato all’agente Gaglione, venne ucciso dalla camorra

Questa mattina a Benevento, alla presenza del Capo Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, Giovanni Russo, dei vertici della Casa circondariale di...

Nella stessa categoria