12.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Trentamila domande per il reddito di inclusione, il Comune di Napoli cerca personale


Sarebbero circa trentamila le domande per il Reddito di inclusione pervenute agli uffici competenti del Comune di Napoli. Un’enorme mole di richieste a cui dare una risposta, che sia positiva o negativa. Trentamila domande sono una sorta di montagna di documenti da compilare e consultare, per intenderci. Cosa che va fatta, bene e nel minor tempo possibile: il Reddito di inclusione è un impegno centrale preso dal precedente Governo. E’ per questo che il Comune di Napoli ha deciso di rafforzare la sua macchina operativa. Come? Pubblicando un bando per la selezione e l’assunzione di 169 nuove professionalità che potenzieranno senza dubbio l’efficienza della burocrazia cittadina. Il Capo di gabinetto del Comune di Napoli Attilio Auricchio e l’Assessore al Welfare Roberta Gaeta, hanno così commentato la decisione dell’Amministrazione.

«I centri servizi territoriali – ha spiegato Gaeta – si trovano ormai da diversi mesi ad affrontare la misura importante del Rei rispetto alla quale ci sono pervenute 30mila domande di cui 13mila sono state validate dall’Inps e altre 6mila pratiche sono in lavorazione presso i centri servizi. Da qui la necessità di azioni per rafforzare i centri». «Si tratta – ha sottolineato l’assessore – di formare equipe multidisciplinari, assunte a tempo determinato, e nello specifico per 15 mesi, perché la misura del Rei poi dovrebbe concludersi non avendo avuto indicazioni diverse dal ministero».

Il bando prevede 169 assunzioni a tempo determinato. Si tratta di figure specializzate. I posti da ricoprire sono: 54 assistenti sociali, 37 amministrativi, 50 educatori professionali, 7 informatici e 21 psicologi. Per partecipare al concorso, sono già pervenute 13mila domande.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Quattro mesi per una tac, la finta riapertura degli ambulatori in Campania

Contagi in calo: riaprono gli ambulatori specialistici. L'Unità di crisi regionale per l'emergenza Covid, con un nota inviata oggi...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria