Trovati due cadaveri, si tratta di omicidio-suicidio. Il post ad un’amica su Facebook: «L’ammazzo»

Una donna italiana di 47 anni e un uomo di origine marocchina sono stati trovati morti questa mattina nel bresciano ad Azzano Mella: i corpi dei due, che avevano una relazione, sono stati ritrovati in tempi diversi. Lui impiccato in un parco pubblico, lei abbandonata senza vita nelle campagne. Secondo gli inquirenti si è trattato di un omicidio-suicidio.

Il primo corpo trovato è stato quello di un marocchino di 32 anni, che si è impiccato nel parco pubblico del paese. A pochi chilometri di distanza, nelle campagne di Azzano, è stato poi ritrovato il cadavere di una 47 enne italiana. L’uomo aveva annunciato con un messaggio su Facebook ad un’amica di voler uccidere la 47enne, con la quale aveva un rapporto da tempo. I due erano residenti a Brandico, paese a pochi chilometri di distanza dal luogo dove si è consumato l’omicidio-suicidio.

A far scattare l’allarme è stato un ingegnere che doveva effettuare un sopralluogo al parco pubblico e ha trovato il cadavere dell’uomo, mentre alcuni residenti nelle cascine di Azzano avevano avvertito i carabinieri della presenza di un’auto con tracce di sangue.