Sempre più spesso i furbetti della Tangenziale di Napoli agiscono ai danni degli onesti automobilisti

I ‘furbetti’ della Tangenziale di Napoli colpiscono ancora. Si tratta di quegli automobilisti che si intrufolano dietre le vetture che pagano allo sportello automatico per poter così usufruire dell’asse viario a scrocco. Sembra che ciò avvenga soprattutto all’uscita in direzione Vomero.
Oltre il danno, la beffa. Sì perché poi la multa per il mancato pagamento viene recapitata al proprietario dell’auto in testa che invece il pedaggio lo ha regolarmente pagato.

La vicenda della signora Paola e le decine di multe

Stanca dell’ennesima ingiusta multa ricevuta, la signora Paola si è rivolta al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. L’automobilista si è vista recapitare nel corso degli ultimi mesi decine di verbali nella propria cassetta postale per “il mancato pagamento del pedaggio“.
Quando al casello un’auto si intrufola dietro ad un’altra per evitare di pagare il pedaggio, approfittando della sbarra rimasta alzata, scatta la foto-trappola ma la sanzione ricade sull’auto in testa.

La polizia ha individuato uno dei ‘furbetti’ della Tangenziale

Mi sono arrivate decine di multe che ho pagato perché non ho il tempo né la forza di contestarle ma sono davvero stufa. Ogni mattina per andare a lavoro prendo la Tangenziale e all’uscita Vomero mi imbatto spesso nei ‘furbetti’ del casello“- spiega Paola visibilmente indignata.
Il suo racconto poi continua e parla dell’ultimo episodio accadutale a riguardo: “L’altro giorno, però, non ce l’ho fatta a tenermi il torto e ho redarguito l’automobilista scorretto che ha cominciato ad inveire contro di me e a minacciarmi di investirmi. Un addetto della Tangenziale ha assistito alla scena e ha chiamato la Polizia che è intervenuta. Il furbetto andava in giro con un’auto che aveva il fermo amministrativo e senza assicurazione, la Polizia lo ha portato via“.

L’intervento del consigliere Borrelli

Intervenuto ai microfoni di Gianni Simioli durante la trasmissione radiofonica ‘La radiazza’ in onda su Radio Marte, Borrelli ha dichiarato: “Innanzitutto chiediamo la sanzione e la denuncia dell’incivile furbetto e che magari chieda scusa alla signora Paola“.
Ha poi aggiunto: “Inoltre abbiamo inviato una nota alla società autostrade che gestisce la Tangenziale chiedendo di studiare un piano per incastrare e punire i furbetti della Tangenziale senza che a pagare siano gli automobilisti onesti e corretti.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.