C’è un numero ora diventato decisivo. Perché ci permette di calcolare quando usciremo dall’emergenza senza alcun dubbio: 50 milioni. Come le dosi da somministrare per raggiungere l’immunità di gregge del Paese. Dati che riporta Il Corriere della Sera. Fissata al 70% degli italiani residenti (42 milioni) a cui aggiungere almeno il 70% dei 2,3 milioni di ragazzi, tra i 12 e i 15 anni, di cui è stata appena consentita dall’Aifa la «copertura» con Pfizer. L’ufficio statistico della struttura commissariale, guidata dal generale Francesco Figliuolo, è al lavoro. Perché aver somministrato 604.689 dosi venerdì 4 giugno, nuovo record della campagna vaccinale, apre scenari inediti. E circolano nuove proiezioni che permetterebbero persino di anticipare a fine agosto il raggiungimento per l’immunità collettiva al verificarsi di due condizioni ineludibili.

Verso l’immunità di gregge

Attualmente sono stati vaccinati, con una dose, alle ore 17 di ieri, 24.467.400 italiani. Ne abbiamo coperti a ciclo completo 12.804.704. Escludendo i nostri connazionali che hanno ricevuto J&J monodose (848.561), i richiami da dover somministrare sono il frutto di una sottrazione che dà questo risultato: 10.814.135. Per arrivare ai 44 milioni di immunità di gregge restano allora 19.532.600 italiani.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.