Vestiti di note marche ‘pezzottate’ nel Napoletano, scatta il blitz. VIDEO

I carabinieri della stazione di San Vitaliano, insieme a quelli della stazione forestale di Marigliano e a personale dell’ASL, hanno denunciato un 33enne incensurato di origini bengalesi.

Titolare di un laboratorio tessile a Scisciano, il 33enne stoccava negli ambienti di produzione enormi quantità di rifiuti: scarti tessili, imballaggi in plastica e rifiuti solidi urbani.

Durante il controllo nel magazzino della ditta, i militari hanno rinvenuto numerosi capi di abbigliamento contraffatti e centinaia di cartellini di svariati brand di moda.
Violate anche le più banali normative sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, i carabinieri hanno notificato all’imprenditore sanzioni per 3500 euro. Sequestrati i locali e i macchinari industriali utilizzati.