“Vi dirò cose che non sapete”, Luca Materazzo pronto a collaborare su omicidio del fratello

Intende contribuire alla ricostruzione dei fatti e si dice pronto a collaborare “in separata sede” con i pubblici ministeri perché è a conoscenza di circostanze che gli stessi pm ignorano. Lo ha detto Luca Materazzo, accusato dell’omicidio del fratello, l’ingegnere Vittorio, nel corso di una breve dichiarazione spontanea alla prima udienza del processo a suo carico davanti alla prima sezione della Corte di Assise di Napoli. Luca Materazzo si è sempre professato innocente.

Durante l’udienza i pm, i difensori dell’imputato e quelli dei familiari che si sono costituiti parte civile, hanno chiesto l’ammissione delle liste dei testimoni e di diverse fonti di prova. Il processo riprenderà il 9 maggio prossimo.