31.3 C
Napoli
sabato, Luglio 20, 2024
PUBBLICITÀ

Arrestata per droga Teresa Monaco, madre di Luigi Capuano ricercato per l’assalto a Cala la pasta

PUBBLICITÀ

I poliziotti le sono piombati addosso proprio mentre consegnava la droga a un cliente. Bloccati entrambi, hanno trovato l’uomo in possesso di due bustine di cocaina, lei di 13 involucri contenenti la stessa sostanza. È finita così in manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, la 55enne Teresa Monaco. La donna è la madre di Luigi Capuano, il giovane ancora ricercato per la vicenda del ristorante “Cala la pasta, assaltato da una paranza di criminali nel maggio scorso.

Arrestata Teresa Monaco, trovata in possesso di 13 involucri di cocaina mentre consegnava la droga ad un cliente

La Monaco è stata bloccata ieri mattina, 25 luglio, lungo via Pietro Colletta, nel cuore del quartiere Forcella, nel centro di Napoli. Gli agenti della Squadra Mobile erano impegnati in un servizio antidroga quando l’hanno vista avvicinarsi ad un uomo che era in un automobile e passargli qualcosa in cambio di denaro. I poliziotti sono rapidamente intervenuti e hanno fermato entrambi. L’acquirente, trovato con due bustine con 0,8 grammi di cocaina, l’hanno sanzionato amministrativamente per detenzione per uso personale. Mentre hanno tratto in arresto la 55enne, in possesso di un telefono cellulare, 13 involucri di cocaina (per complessivi 6 grammi) e 160 euro.

PUBBLICITÀ

La vicenda del figlio della 55enne, Luigi Capuano

Il figlio di Teresa Monaco, il 34enne Luigi Capuano, è ancora attivamente ricercato per il raid al ristorante Cala la Pasta di Forcella, risalente al maggio scorso. Nella circostanza una motocicletta finì sui tavolini dell’attività commerciale, ferendo due turisti e, gravemente, la compagna del titolare. Subito dopo si presentarono alcuni giovani che, minacciando le vittime e i presenti, portarono via il mezzo e imposero il silenzio. Per quella vicenda a giugno sono finite in manette tre persone, tra cui il 19enne Patrizio Bosti, figlio di Ettore e nipote omonimo del capoclan Patrizio, ritenuti ai vertici del clan Contini del centro di Napoli. Veronica, la compagna di Raffaele del Gaudio, titolare di “Cala la Pasta”, aveva riportato gravi lesioni al fegato e alla milza. E’ stata giudicata fuori pericolo di vita soltanto pochi giorni fa e le sue condizioni appaiono in miglioramento.

 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Incidente a Giugliano, Melito prega per il giovane Rosario Bruno

Incidente nel pomeriggio di ieri verso le 16.30 a Giugliano. Rosario Bruno, un giovane di Melito, per motivi ancora...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ