É stato ucciso a soli 9 anni il piccolo Jason “J.J.” Boatman a causa di alcune complicazioni del Covid. Il terribile dramma è avvenuto in Texas, Jason si è spento al Cook Children’s Hospital di Fort Worth. Non aveva malattie pregresse, secondo quanto riferito dai genitori alla stampa locale. Il bimbo era stato ricoverato in terapia intensiva a causa di forti complicazioni polmonari che non gli permettevano di respirare.

Jason, come si legge sul sito Leggo.it, frequentava la scuola elementare. È andato a scuola fino a venerdì scorso, poi martedì, dopo essere sottoposto al tampone che ne ha confermato la positività al Covid. Poi le sue condizioni sono peggiorate improvvisamente. Dopo aver iniziato a manifestare qualche sintomo è stato messo in isolamento e sottoposto al tampone che ha dato esito positivo. La sera stessa Jason ha iniziato ad avere gravi sintomi respiratori, aveva difficoltà a respirare, così i genitori lo hanno portato in ospedale.

Ora dopo ora le su le sue condizioni sono peggiorate fino alla morte. Lo zio, distrutto dal dolore, ha deciso di aiutare la famiglia di Jason avviando una raccolta fondi online per raccogliere i soldi per sostenere le spese del funerale. Chiusa la scuola frequentata dal bambino e sottoposta a una sanificazione. I bambini a contatto con Jason isolati e verrà fatto loro il tampone.

 

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.