Il caporale perse la vita in un incidente
Era a bordo di una Fiat Panda dell'esercito e morì insieme a un collega

Il 12 gennaio avrà inizio il processo per la tragica morte in seguito ad un terribile incidente in autostrada del caporale maggiore capo Rocco Rilievi, originario di Caivano e del sergente maggiore Valerio Canzio. Si terrà la cosiddetta prima ‘udienza filtro’ dinanzi al giudice Sonia Bello del Tribunale di Venezia. Nello schianto rimase ferito anche un commilitone. Dell’accaduto, che risale a circa tre anni fa, dovrà rispondere il 75enne di Salgardeda (Treviso), V. C.

La ricostruzione dell’incidente che ha portato alla morte del caporale Rilievi

A inizio anno avrà inizio il processo per la tragica morte del caporale Rilievi e del suo collega. Erano passate da poco le 11 del 3 settembre 2018, quando i militari stavano attraversando l’Autostrada A4, nel territorio comunale di Meolo, in provincia di Venezia. Si stavano recando per motivi di lavoro a Casarsa della Delizia, nel Pordenonese. Erano a bordo di una Fiat Panda dell’Esercito Italiano guidata da P. M., 36 anni, di Assemini (Cagliari).  I tre procedevano sulla “Serenissima” con direzione Milano-Trieste, nella corsia centrale, quando, poco prima della progressiva chilometrica 416+200, e in prossimità del casello di Meolo-Roncade, sopraggiunse alle loro spalle un autocarro Mercedes Jumper.

Secondo la ricostruzione, li avrebbe tamponati con violenza e lo schianto fu devastante. L’utilitaria dell’esercito fece un balzo di quasi 50 metri più avanti. Finì poi schiacciata contro il new jersey centrale di cemento armato dell’autostrada dal furgone che si sarebbe poi inclinato su un fianco. Inutili furono i tentativi di soccorso, perché Rilievi e Canzio persero la vita. L’altro militare fu elitrasportato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Si è miracolosamente salvato, ma ha riportato lesioni pesantissime. Il Pubblico Ministero della Procura di Venezia, dott.ssa Elisabetta Spigarelli, aprì subito un procedimento.

Il cordoglio delle alte cariche alla morte del caporale Rilievi

All’epoca dei fatti, le comunità di appartenenza si strinsero al dolore dei familiari dei due militari. Vicinanza arrivò anche dalle massime autorità militari, quali il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, e il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina. Cordoglio anche dal Ministro della Difesa, on. Elisabetta Trenta.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.