Carabiniere ferito a sprangate, napoletano arrestato con la compagna. IL NOME

Una coppia è stata arrestata con l’accusa di aver ferito un carabiniere durante un tentativo di furto in un minimarket. Il colpo sventato da un appuntato insospettito da un andirivieni sospetto e da rumori metallici. Il militare, uscito da casa a controllare nel cuore della notte ( i fatti risalgono ad alcune settimane fa), si era trovato di fronte a due malviventi, un uomo con in mano un attrezzo intento a scardinare la porta e la donna che faceva da palo, che stavano cercando di entrare dentro ad un minimarket per compiere un furto. Gianni Esposito 34enne originario di Napoli, e Rachela Travisano 44enne di Rosignano sono stati arrestati questa mattina.

La reazione dell’uomo era stata violenta e aveva colpito l’appuntato, che nel frattempo aveva riconosciuto i due, entrambi soggetti noti con precedenti penali, alla testa con una spranga. Il militare però, pur ferito ( la prognosi è stata di dieci giorni ) era riuscito comunque a bloccare la fuga a bordo della moto e la coppia si era dileguata a piedi, lasciando sul posto il mezzo, la visiera del casco e la spranga di ferro.

Le indagini e i riscontri hanno permesso di identificare i due ed emettere l’ordinanza di custodia cautelare, eseguita stamani, in regime di arresti domiciliari.