Casa in fiamme nel Napoletano, 30enne non ce l’ha fatta: inutili i soccorsi

Un extracomunitario di 30 anni è morto nella notte tra domenica e lunedì, ore 2 circa,per intossicazione da monossido di carbonio a causa di un incendio. Il rogo è avvenuto nella zona del viale Olimpico, a Bacoli, nei pressi dei 101 alloggi a Cappella. Pare che a generare le fiamme sia stato un corto circuito causato da una stufetta elettrica che hanno trovato all’interno del piccolo appartamento al primo piano dove l’uomo da solo. Come si legge sul sito de Il Mattino, nonostante il tempestivo intervento dei santirai del 118 per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Pozzuoli