Da Gomorra a Pinocchio fino a Temptation, Ciro Petrone si confessa ad InterNapoli: “Orgoglioso di essere napoletano”

Alcuni frame della diretta Instagram di InterNapoli con Ciro Petrone

Tutti ricordano Ciro Petrone per aver vestito ed aver interpretato alla perfezione i panni di Ciro, soprannominato ‘Pisellino‘, nel film Gomorra diretto da Garrone. In molti si ricordano sicuramente il suo ‘euforico’ percorso in Temptation Island, insieme alla fidanzata Federica Caputo. L’attore si è reso protagonista in una delle puntate del reality per essere ‘evaso’ dal suo villaggio ed aver tentato di entrare in quello delle ragazze in seguito ad un attacco di gelosia.

Ciro Petrone è stato intervistato in una diretta Instagram dal giornalista Alberto Raucci di InterNapoli.it, svelando diversi retroscena in esclusiva a seguito di diversi mesi dalla sua esperienza sul programma di Canale 5.

Ciro Petrone a InterNapoli.it: «Sono entrato a Temptation Island per questioni economiche»

«Tra le mie esperienze in tv c’è anche quella in Temptation Island. Quando mi si è presentata l’occasione di partecipare, io ho accettato per motivi economici». Poi continua: «Un anno prima mi avevano chiamato, ma io e la mia ragazza abbiamo deciso di non prendere parte al reality». Parole che arrivano dallo stesso Ciro, che poi ha continuato a parlare dei suoi progetti e delle esperienze che ha vissuto nella sua carriera.

L’iniziativa per aiutare le persone bisognose e la delusione dopo il servizio di Giulio Golia

Ciro, durante l’emergenza coronavirus, si è reso anche protagonista di un meraviglioso gesto di solidarietà. L’artista napoletano ha infatti usato il suo profilo social per mettere in contatto persone che avevano bisogno di aiuto e persone che potevano offrirlo. Il risultato? In molti sono riusciti a resistere alla ‘crisi’ anche grazie al suo aiuto. «A Napoli non si è mai poveri», ha concluso l’attore. E a tal proposito, quest’ultimo ha anche trovato ‘scorretto’ il comportamento di Giulio Golia, l’inviato de ‘Le Iene’ che dietro questo gesto di solidarietà ha indagato per scoprire se ci fossero secondi fini. Servizio che, alla fine, ha portato Ciro a smettere di seguire Giulio dai social.