Coronavirus, morto un carabiniere di 46 anni: Claudio lascia moglie e figlia di 10 anni

Il coronavirus fa un’altra vittima. L’ennesima. Un carabiniere di 46 anni, Claudio Polzoni, ha perso la vita nella notte all’ospedale Papa Giovanni XXIII, a Bergamo. L’uomo era sposato ed aveva una figlia di 10 anni. Da anni il militari era in servizio alla centrale operative del comando provinciale di via delle Valli. Sulla pagina Facebook, intanto, è apparso un post commovente dopo l’apprensione della notizia.

Il post

«Anche oggi la Centrale Operativa di Bergamo risponderà alle chiamate di emergenza. Ma tra le voci di tanti militari, non sentirete più quella di Claudio Polzoni, Appuntato Scelto Qualifica Speciale dei Carabinieri, vittima del coronavirus – si legge nel post – Difficilmente lo avrete incontrato in servizio a Bergamo: lui rispondeva al 112, raccogliendo emergenze, paure, a volte solo il bisogno di dialogare. A 46 anni, lascia una moglie e una figlia che la grande famiglia dell’Arma sta già abbracciando con amore. E lascia il ricordo degli uomini invisibili, ma in grado di cambiare la vita delle persone attraverso pochi istanti. Grazie Claudio, buon viaggio».