Covid, oggi 2.761 nuovi contagi in Campania: è il dato più alto da inizio pandemia

contagi De luca bollettino covid campania
Covid, il bollettino di oggi della Regione Campania. Nella foto il presidente De Luca

Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Unità di Crisi della Regione Campania fa segnare un nuovo record di contagi: 2.761 positivi (2.649 asintomatici e 112 sintomatici) su 14.781 tamponi, 238 emersi dallo screening nel comune di Arzano. Il totale dei positivi sale a 43.355

su un totale di 886.553 tamponi. Le vittime sono 20 (decessi avvenuti tra il 16 e il 26 ottobre), per un totale di 607; 575 i pazienti guariti, per un totale di 9.907.

Ricciardi, lockdown necessario per Napoli e Milano

“A Milano e Napoli uno può prendere il Covid entrando al bar, al ristorante, prendendo l’autobus.
Stare a contatto stretto con un positivo è facilissimo perché il virus circola tantissimo. In queste aree il lockdown è necessario, in altre aree del Paese no”. Walter Ricciardi, ordinario di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute, torna a chiedere dei lockdown mirati nelle zone dove il virus circola di più, perché “ci sono delle aree del Paese dove la trasmissione è esponenziale e le ultime restrizioni adottate, che possono essere efficaci nel resto del territorio, in quelle zone non bastano a fermare il contagio”.

De Magistris, lockdown Napoli? Le parole sono piombo

”Le parole sono piombo. Se queste sono le condizioni, se le strutture tecniche come il Cts, l’Istituto superiore di Sanità, la Protezione civile, il Governo, la Regione hanno degli elementi per fare una comunicazione ufficiale la facessero innanzitutto nei luoghi istituzionali e poi lo comunichiamo a mezzo stampa come è doveroso per ragioni di trasparenza. E’ inutile far fare una dichiarazione a un esperto anche se fosse il più autorevole”.
Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Tagadà su La7, rispetto alle dichiarazioni di Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, secondo cui è necessario un lockdown per le città di Napoli e Milano. ”Eviterei di fare annunci a mezzo agenzie – ha proseguito de Magistris – perché altrimenti creiamo solo allarmismo, preoccupazione e non facciamo nulla di buono”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.