Denise Pipitone e la somiglianza
Denise Pipitone e la somiglianza

“Il nostro obiettivo principale è trovare Denise, tutto il resto è marginale. Quello che facciamo è una ricerca personale della nostra bambina”. Queste le parole di Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, la bimba di Mazara del Vallo scomparsa nel 2004. Piera Maggio ha parlato a margine di una fiaccolata organizzata per celebrare la Giornata internazionale dei bambini scomparsi. “Oggi c’è un movimento molto più grande, anche sui social, ed è qualcosa che ci rincuora tantissimo”, ha aggiunto.

E ancora. “Dopo 17 anni forse si sta riavvolgendo di nuovo il nastro sulle stesse persone che erano già dentro questa inchiesta. Facciamo lavorare la procura e attendiamo novità”, ha concluse. Come è noto, la vicenda di Denise Pipitone, è tornata di prepotente attualità nelle ultime settimane, prima per il grottesco caso russo di Olesya, poi per la riapertura delle indagini, che sono tornate a puntare in ambito familiare, proprio come 14 anni fa. E la sensazione è che la soluzione di questo terribile mistero non sia mai stata così vicina.

Continuano le ricerche 

Una nuova segnalazione è arrivata a Piera Maggio e all’avvocato Giacomo Frazzitta su una ragazza che vive in Ecuador. La giovane in questione sarebbe molto somigliante alla piccola bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004 e si chiamerebbe proprio Denise, oltre ad avere la stessa età. A farlo sapere è Fanpage. Alla signora Maggio e al suo legale sarebbero arrivate diverse foto della ragazza sudamericana della quale si conosce, ad oggi, davvero poco. Al momento sembra che la segnalazione non sia stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Marsala che ha aperto un nuovo fascicolo e scritto nel registro degli indagati Anna Corona e Beppe Della Chiave.

Denise Pipitone in Ecuador, altra segnalazione: la FOTO di una ragazza che le somiglia

A darne notizia è stato Gianluigi Nuzzi, il conduttore di Quarto Grado, ma ciò non risulta all’avvocato della Corona. Secondo il racconto di Battista della Chiave, Denise dopo essere stata rapita sarebbe stata portata verso un molo, avvolta in una coperta e caricata su una barca. Ha parlato anche di un cavalcavia e della piccola che quando era con lui piangeva in braccio al nipote Beppe.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.