8 C
Napoli
sabato, Dicembre 4, 2021
- Pubblicità -

Dirette porno dall’ufficio del Comune di Ercolano, l’annuncio: “Nulla resterà impunito”


Dirette porno da un ufficio del comune di Ercolano. Una dipendente promuove un servizio a pagamento tramite web per i suoi fan, collegandosi direttamente dall’ufficio dei servizi cimiteriali dell’ente pubblico. L’incredibile vicenda denunciata in un servizio a firma di Luca Abete, mandato in onda nel programma satirico “Striscia la Notizia” ieri sera.

Una dipendente comunale in orario lavorativo si mostra in pose hot attraverso la webcam del pc d’ufficio e il sindaco annuncia provvedimenti disciplinari. Accade a Ercolano, in provincia di Napoli, dove un servizio dell’inviato di Striscia la Notizia trasmesso ieri sera sta suscitando reazioni e dibattiti sui social. Il primo cittadino, Ciro Buonajuto, esprime la sua indignazione. “Ho visto il servizio di ‘Striscia la Notizia’ ed ho provato disgusto, come padre e come rappresentante delle Istituzioni.

    Quanto è accaduto non ammette nessuna scusante e non resterà impunito” dichiara. “È vergognoso! Avvieremo subito un procedimento disciplinare nei confronti della dipendente, e di chiunque sia coinvolto, valutandone finanche il licenziamento. Il comportamento di un singolo non può gettare fango su una intera comunità che da anni porta avanti la sua battaglia contro ogni forma di illegalità e che punta su cultura e turismo per mettersi alle spalle un passato difficile”.

    “Noi tutti non possiamo permettere che l’immagine della nostra Ercolano venga compromessa in questo modo” conclude. “Noi siamo la città delle ville del Miglio d’oro, del fascino suggestivo del parco archeologico, della bellezza naturalistica del Vesuvio e dell’eccellenza tecnologica del Mav. Noi siamo Ercolano”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

É un dentista l’uomo che voleva vaccinarsi con il braccio di silicone, la protesi comprata online

Guido Russo, 57 anni, dentista che si era presentato col braccio in silicone per ottenere il Green pass senza vaccinarsi, non nascondeva certamente le...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria