Travolsero e uccisero una donna per rubarle l’auto, arrestati due napoletani

Due persone sono state arrestate nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Mihaela Stoicescu, la donna che morì durante una rapina il 13 marzo scorso a Noventa Vicentina. I Carabinieri di Vicenza (Nucleo Investigativo e Compagnia) hanno, infatti, notificato a Napoli un provvedimento restrittivo a due uomini ritenuti responsabili della morte della donna. All’operazione hanno contribuito Carabinieri di Napoli.

La donna fu investita e uccisa dai balordi che cercando di rubare la sua auto. Il fatto è avvenne davanti all’ufficio postale del comune del Basso Vicentino, in pieno centro, in via Palladio, a pochi passi dal Municipio.

La donna – Mihaela Stoicescu, una romena cinquantenne residente nella Bassa Veronese a Minerbe – stava attendendo all’interno di una Mercedes, seduta sul sedile anteriore dal lato passeggero, mentre la nipote stava prelevando al Postamat. Il malvivente salì a bordo al posto del guidatore e cercò di spingerla fuori dall’auto con l’obiettivo di rubarla. La donna reagì, cercando di resistere ma alla fine fu spintonata fuori. Per ostacolare il malvivente si sarebbe anche aggrappata alla portiera della berlina mentre questa era già in movimento, ma è caduta dal ladro in fuga e ha sbattuto la testa, ferendosi gravemente.

Nella fuga prima tamponò un’ambulanza della Croce Rossa e poi abbandonato la vettura un centinaio di metri più in là, con la retromarcia automatica inserita, fuggì a bordo di una Fiat Panda grigia, guidata dal complice con il quale evidentemente era giunto sul posto. La Mercedes nel frattempo andò a schiantarsi contro il muretto di un supermercato.