Porta droga e un cellulare nel carcere di Poggioreale, agente della Penitenziaria in manette

Una brillante operazione della Polizia Penitenziaria, sezione investigativa, del carcere di Poggioreale, ha permesso questa mattina di assicurare alla giustizia un agente che stava provando ad introdurre droga e un cellulare all’interno del penitenziario napoletano. Intorno alle 8.30, dopo una lunga attività investigativa e grazie all’ausilio dell’unità cinofila, gli agenti – diretti dal comandante Gaetano Diglio e coordinati dal vice comandante Antonio Sgambati – hanno tratto in arresto P.F., assistente 45enne in servizio presso la casa circondariale napoletana.

In seguito a perquisizione, l’uomo originario di Torre del Greco, è stato trovato in possesso di un cospicuo quantitativo di droga e di un telefono cellulare. Occultati negli slip, gli agenti hanno rinvenuto panetti contenenti hashish. Successivamente, in seguito a perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta una notevole quantità della stessa sostanza stupefacente.

L’uomo, in seguito a verifiche, è stato arrestato per possesso e spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato condotto presso il carcere militare di Santa Maria Capua Vetere