E’ morto in carcere il boss “Peppuccio”, stroncato da un infarto a Poggioreale

Giuseppe Ivone, boss dello spaccio del Rione Traiano, è morto due giorni fa nel carcere di Poggioreale. “Peppuccio” è stato colto da malore mentre si trovava nel padiglione Palermo della casa circondariale napoletana dove stava scontando la pena detentiva di 10 anni di carcere nell’ambito del processo contro il sistema della camorra del rione che vede alla sbarra il clan Puccinelli-Petrone.

Sulla morte del 53enne il magistrato ha disposto l’autopsia, come prevede la prassi.
Due settimane fa, Ivone aveva ricevuto la condanna, in primo grado, a 20 anni di detenzione per la maxi inchiesta che ha portato, all’inizio del 2017, all’arresto di oltre 80 persone nelle file del clan Puccinelli-Petrone; inchiesta in cui Giuseppe Ivone e la sua famiglia sono stati individuati come gestori di spaccio tra via Tertulliano e via Romolo e Remo nel Rione Traiano.