Quantcast
5.5 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 8, 2023

Identificata la prima vittima a Casamicciola, è la 31enne Eleonora

Pubblicità

E’ Eleonora Sirabella la prima vittima della frana a Casamicciola, purtroppo, in serata la 31enne isolana è stata identificata dalle forze dell’ordine. Arriva la dedica dell’amica Manuela: “Gli anni più belli, quelli delle scuole, dei compiti a casa e degli appuntamenti del coro nella parrocchia del nostro amato Don Franco. Le risate , le tantissime risate insieme…il karaoke a casa e gli scherzi che ci facevano divertire tanto. Quando capitava di rivederci ritornavamo ragazzine e ci raccontavamo la vita. Sempre solare, sempre sorridente un raggio di sole . Mai avrei pensato a tutto questo!!! Ele sei tu una parte bellissima e importante della mia infanzia, per sempre nel mio cuore“.

GLI AGGIORNAMENTI DAL PREFETTO

Continuano ad arrivare aggiornamenti sullo stato della popolazione dopo la frana di Casamicciola. Sono 11 dispersi, 13 feriti di cui solo uno in condizioni  gravi, si tratta di un 60enne ricoverato al Cardarelli. Questi i dati forniti dal prefetto di Napoli, Claudio Palomba, nel corso di un punto stampa di aggiornamento sulla situazione. Inoltre ha riferito che il commissario prefettizio che è a Casamicciola “ci ha riferito che forse è stato ritrovato vivo un gruppo familiare di tre unità”.

Pubblicità

Intanto si è riunito, nei locali della Prefettura di Napoli, il Centro di coordinamento dei soccorsi alla presenza del ministro per la Protezione civile Nello Musumeci per fare il punto su quanto accaduto a Ischia.

“Delle circa cento persone nella zona di via Celario intrappolate nelle proprie case senza acqua e senza luce, resta da raggiungerne una decina. Tutte le altre sono state messe in salvo, dichiara il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino. 

PIOGGIA RECORD

A Ischia si sono raggiunti 126 mm di pioggia in sei ore, dato mai raggiunto in ultimi 20 anni. È quanto osserva il Cnr. I pluviometri dell’Isola d’Ischia posti nelle vicinanze di Casamicciola Terme hanno registrato piogge intense a partire dalla mezzanotte del 25 novembre.

In particolare, il picco massimo di pioggia oraria sui due pluviometri più vicini è stato di 51,6 mm a Forio e di 50,4 mm a Monte Epomeo. La zona di Casamicciola nella quale le piogge hanno causato la frana e i danni registrati,  fa sapere ancora il Cnr, è un’area dell’Isola in cui vari autori hanno riconosciuto e descritto numerosi eventi franosi con danni sia al territorio che alle case, alle terme e anche alle persone

150 FAMIGLI SFOLLATE

Dalle prime verifiche effettuate effettuate dai tecnici della Regione Campania sono 150 le famiglie che non potranno far rientro nelle loro abitazioni a causa di situazioni di pericolo e delle condizioni idrogeologiche.  Insieme alla ricerca dei dispersi l’altra grave emergenza è quella abitativa, per la quale la Regione sta definendo insieme ai sindaci le più opportune soluzioni, garantendo condizioni di piena sicurezza. Segnaleremo questa ulteriore e grave situazione alla Presidenza del Consiglio e alla Protezione Civile, con l’obiettivo di evitare il prolungarsi di condizioni di precarietà per gli sfollati. E’indispensabile, vista l’impossibilità per le famiglie di rientrare nelle proprie abitazioni nelle zone più colpite, definire il trasferimento in altro luogo, in sicurezza. E’ questa l’altra grave emergenza che preoccupa in queste ore“, dichiara Vincenzo De Luca.

Sono 126-130 le persone che dormiranno fuori dalla propria abitazione stanotte, però a tutti verrà data una sistemazione alberghiera perché da subito abbiamo spostato quelli della cosiddetta “zona rossa” in un palazzetto e vengono sistemati mano a mano negli alberghi” ha detto il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, ai microfoni del Tg1

Stiamo chiudendo l’atto amministrativo operativo per richiedere lo stato di emergenza“. Lo ha dichiarato Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione civile, durante il punto stampa nella Prefettura a Napoli al termine del CCs. “Attendiamo di collegarci con la Regione per formalizzare l’atto per permettere così ai sindaci di essere ancora più operativi“, ha aggiunto.

DRONI PER LE RICERCHE DEI DISPERSI

“L’impegno dei Carabinieri nei soccorsi è intenso già dalle prime luci dell’alba. Agli 80 carabinieri normalmente presenti a Ischia che da subito si sono attivati nelle ricerche dei dispersi si sono aggiunti altri 21 militari del Reggimento Campania. Sono dotati di veicoli fuoristrada, in grado di raggiungere anche le zone più difficili. Domani ne arriveranno altri 10. Si tratta di un potenziamento fortemente voluto per aumentare le capacità della macchina dei soccorsi, per controllare il territorio ed evitare episodi di sciacallaggio. Con le 10 unità del Reggimento Campania, domani, arriveranno anche 6 carabinieri forestali. 3 saranno dotati di droni, 2 sono specializzati in materia di dissesto idrogeologico. I loro rilievi saranno messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Intanto, gli sfollati saranno ospitati in strutture alberghiere dell’isola. Siamo vicini alla popolazione ischitana e lavoreremo giorno e notte fino a quando non avremo trovato e soccorso tutti i dispersi“, annuncia il Generale Enrico Scandone sull’impegno dei Carabinieri sull’isola d’Ischia.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DEL CAPO DEL GOVERNO

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiamato il sindaco della Città metropolitana di Napoli, Gaetano Manfredi, per esprimere la propria vicinanza alle popolazioni colpite dalla frana, per esprimere riconoscenza per l’opera dei soccorritori e per sincerarsi sull’andamento dei soccorsi. Manfredi ha ringraziato il Capo dello Stato per essere sempre vicino alla città e alla sua comunità.

Il Presidente Giorgia Meloni ha seguito l’evolversi dei soccorsi nell’isola di Ischia nella sede della Protezione Civile, in videocollegamento con il comitato operativo del centro di coordinamento soccorsi, allestito alla Prefettura di Napoli per ricevere aggiornamenti e rimanere in contatto con le sedi operative che stanno prestando soccorso. “Rinnovo la nostra gratitudine nei confronti delle istituzioni, che si sono immediatamente mobilitate, e a tutti gli eroici soccorritori che stanno lavorando incessantemente per aiutare le popolazioni colpite dal maltempo”, ha dichiarato la Presidente Meloni.

Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

Festival di Sanremo, polemica tra Salvini e Amadeus: “Può anche non guardarlo”

Il leader della Lega Matteo Salvini si scaglia ancora una volta contro il festival di Sanremo, Amadeus controbatte esausto:...

Nella stessa categoria