«Ti devi volere più bene». Il mistero dietro le parole di Elisabetta Gregoraci a Gino Fastidio

A distanza di una settimana dal diverbio tra Gino Fastidio ed Elisabetta Gregoraci sono arrivate le scuse in diretta del comico. Il ‘sommelier di marijuana‘ è salito sul palco di Made in Sud durante la puntata di ieri ed ha voluto parlare con la collega, con la quale aveva avuto un alterco pochi giorni prima dietro le quinte del programma: «Ti faccio le mie scuse perché ci tengo, tu sei una cosa bella». Queste le parole dette alla Gregoraci sulle note della canzone “You’ve Got Mail“.

La risposta di Elisabetta Gregoraci

Non si è fatta attendere la risposta dell’ex di Flavio Briatore: «Accetto le scuse, ma mi devi promettere che ti devi volere più bene». Pace fatta, poi l’applauso. Un vero e proprio momento di commozione regalato al pubblico quello di ieri sera, che ha coronato la puntata numero 100 di Made in Sud.

Il mistero che si cela dietro le parole della showgirl

Ma cosa vorranno dire quelle parole di Elisabetta Gregoraci? Sicuramente Gino Fastidio attraversa un momento difficile a livello personale, la sua reazione della settimana scorsa lo ha portato ad esagerare. Ma Gino, da persona umile e semplice, ha saputo accorgersi dell’errore e ha chiesto scusa in diretta. Inoltre va segnalato che Gino Fastidio non ha fatto ieri la sua esibizione e si è chiuso in un silenzio social, mentre nei giorni scorsi aveva pubblicato tantissime storie e post dai quali è emersa una certa instabilità ma anche tanto calore da parte di fans, i quali gli hanno mostrato tantissimo affetto inondandolo di messaggi e commenti. “Tutti Santi a puntare il dito? Signori miei voi dovreste solo commentare che Gino è stato solo una persona molto umile a chiedere scusa davanti a tutti e nello stesso momento la Gregoraci a perdonare perché il perdono ci libera è scagiona tutto il disprezzo compresa la cattiveria che abbiamo dentro. Bravi entrambi Gino è Elisabetta», commenta un fans rispetto a qualche insinuazione sul suo conto. E ancora: «Spero che non sia nulla di grave, il volersi più bene è questo che mi ha fatto pensare». Infine, c’è chi proprio non ha accettato il comportamento assunto dalla donna: «Non mi è piaciuta l’umiliazione inflitta a Gino Fastidio ne’ la paternale che gli ha fatto la Gregoraci. In privato sarebbe stato più elegante. Lei che ha voluto dire?»