emergenza rifiuti
Roma chiede di poter smaltire oltre 100 tonnellate di rifiuti negli impianti di Napoli

La Sapna, società provinciale per la gestione dei rifiuti della Città metropolitana di Napoli, ha ricevuto una richiesta da parte della Regione Lazio e di Ama Roma per il conferimento di circa 100 tonnellate al giorno di rifiuto indifferenziato.
L’indiscrezione arriva da fonti qualificate della Città metropolitana, come riporta l’ANSA.
Da mesi ormai la città di Roma sta vivendo un’emergenza rifiuti acuita maggiormente dalla chiusura di un impianto di smaltimento nel frusinate.
La richiesta è datata 2 aprile e al momento è in corso una valutazione tecnica per verificare se la richiesta può essere accolta.

La richiesta di aiuto anche alla Toscana

Dalla prossima settimana parte dei rifiuti di Roma potrebbero finire anche in Toscana. A quanto si apprende da fonti regionali, è in fase di ultimazione un accordo in tal senso con l’obiettivo di scongiurare con molteplici soluzioni la crisi prodotta dalla chiusura di una discarica vicino Frosinone che serviva anche la Capitale. Se la Sapna, società provinciale per la gestione dei rifiuti della Città metropolitana di Napoli accetterà la richiesta di Ama, la Regione Lazio lavorerà ad accordi anche con la Campania. Già attiva e vigente un’intesa per l’invio di parte dell’immondizia di Roma in Abruzzo. E si starebbe lavorando ad una gara per sfruttare anche canali esteri.

Emergenza rifiuti arginata a Napoli con la raccolta differenziata

Il sistema di smaltimento dei rifiuti campano ha più volte  mostrato punti deboli che hanno ciclicamente portato ad emergenze rifiuti. Negli ultimi anni grazie al sistema di raccolta porta a porta e soprattutto alla raccolta differenziata il sistema è divenuto maggiormente efficiente e virtuoso. Come riporta ASIA Napoli, nel 2020 la raccolta differenziata ha raggiunto il 36,8% di media annua e oltre 539 mila utenze sono raggiunte dalla raccolta porta a porta.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.