9.1 C
Napoli
martedì, Dicembre 7, 2021
- Pubblicità -

Ercolano, sospesa la dipendente comunale hot: nelle dirette coinvolti altri colleghi


Live streaming hot durante l’orario di lavoro, collegata direttamente dagli uffici del Comune di Ercolano. È ufficialmente sospesa dal sindaco la dipendente ‘beccata’ da Striscia la Notizia.

Sospesa la dipendente del Comune di Ercolano che si riprendeva in pose hot negli uffici

È costato caro a G. S. di Torre del Greco il brivido di riprendersi in pose spinte nel suo ufficio all’interno del cimitero. La cinquantanovenne è stata sospesa ad horas dal sindaco, Ciro Buonajuto, che è determinato a licenziarla. La donna è stata smascherata da un servizio mandato in tv da Striscia la Notizia, che con Luca Abete ha fatto un blitz negli uffici comunali della cittadina vesuviana. Con un webcam si riprendeva in pose hot all’interno del suo ufficio per poi pubblicarle sul web; talvolta nei video comparivano anche dei colleghi.

Una vera e propria doppia vita

Ciò che ha destato maggiore scalpore ed incredulità è stato scoprire l’esistenza di una vera e propria doppia vita. L’immagine che appariva dai social della donna, infatti, era quella di una persona tranquilla: sui suoi profili compaiono foto di feste e cene in famiglia, gite al mare. Nulla lasciava trapelare le sue inclinazioni personali.

Il coinvolgimento di alcuni colleghi

Ad ogni modo, la polizia municipale sta procedendo con ulteriori approfondimenti per accertare il coinvolgimento nella vicenda di altri dipendenti. Per quanto attiene invece all’aspetto disciplinare, la donna dovrà comparire davanti a una commissione e fornire spiegazioni. Poiché tuttavia le immagini sono esplicite, il sindaco ritiene che certamente la procedura si concluderà con il licenziamento.

Le parole del sindaco di Ercolano

All’indignazione facciamo seguire i fatti, ha dichiarato Buonajuto. Poi continua: “Abbiamo già sospeso la dipendente ed avviato il procedimento disciplinare finalizzato finanche al licenziamento. Ci costituiremo inoltre parte civile nel processo penale, perché il comportamento di un singolo non può gettare fango su una intera comunità. Ercolano è altro, è la bellezza delle ville vanvitelliane, è il fascino senza tempo del parco archeologico e la straordinaria immensità del Vesuvio. Non accettiamo lezioni di moralità da nessuno perché la nostra città ha sconfitto la camorra grazie al coraggio dei cittadini e adesso vuole continuare a investire in turismo e cultura“.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. Pazzo per la cioccolata, ruba 18 confezioni al supermercato: arrestato

Stamattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria