12.5 C
Napoli
domenica, Dicembre 4, 2022
- Pubblicità -

Escrementi all’interno della scheda elettorale, sorpresa a Napoli durante le elezioni


Ha dell’assurdo quanto accaduto in un seggio di Napoli durante le elezioni del 25 settembre. Qualcuno ha pensato bene di “spalmare” le proprie feci all’interno delle schede elettorali per l’elezione al Senato della Repubblica e alla Camera dei Deputati.

Non è chiaro in quale seggio elettorale sia avvenuto il gesto, che è stato prontamente immortalato e pubblicato sul web. A riprenderlo è stato il noto canale telegram Welcome To Favelas. Enorme la sorpresa degli scrutinatori al momento dell’appertura della scheda. Nessuno, infatti, si era accorto di nulla durante la giornata di votazioni.

Reddito di Cittadinanza, la Meloni non ha dubbi: “Va cancellato”

Se del doman non v’è certezza, con la vittoria del Centrodestra capeggiato da Fratelli d’Italia i beneficiari del Reddito di cittadinanza non dormiranno sonni tranquilli, sapendo che sarà una delle misure adottate dal Governo Conte messe più a dura prova. Giorgia Meloni è sempre stata chiara sulla propria assoluta contrarietà a questo strumento, motivo per cui l’ipotesi che venga radicalmente modificato (se non addirittura eliminato, come da lei stessa annunciato) non è affatto remota.

L’obiettivo più grande della ristrutturazione del Reddito di cittadinanza è quello di ridurre i fondi ad esso destinati: dalla sua creazione ad oggi sono già stati spesi ben 23 miliardi e più di 30 ne sono stati messi in conto fino al 2029. Lo scopo del restyling della misura è quello di ridurre di almeno un terzo il denaro per esso stanziato. Per farlo, sarà necessario diminuire il numero dei beneficiari.

Le parole della Meloni sul reddito di Cittadinanza

Il reddito di cittadinanza era stato uno dei temi affrontati da Giorgia Meloni nel comizio di chiusura della campagna elettorale di Fratelli d’ Italia che si e’ tenuto a Napoli. “Io ho il progetto – ha detto – di separare un’assistenza necessaria, per chi non può lavorare, anche migliore di quella che è stata fatta finora.

Per chi può lavorare la grande sfida è la libertà del lavoro. Non si combatte la povertà – ha rimarcato – tenendo persone povere in quella condizione, si combatte la povertà facendo in modo che le persone povere possano diventare benestanti o ricche e questo si fa solo con il lavoro. Non si deve avere paura se si vota Fdi perché non abbiamo mai lasciato indietro nessuno”.

Quanto al Sud, “è una grande occasione di sviluppo per questa nazione. Credo che sia mancata in questi anni una visione industriale che coinvolga soprattutto il Sud su settori non adeguatamente valorizzati, penso al tema dell’economia del mare e penso all’energia”. E’ la proposta della leader di Fratelli d’ Italia Giorgia Meloni a Napoli per la chiusura della campagna elettorale.. “Nel dramma della situazione attuale – ha proseguito – noi abbiamo una grande occasione soprattutto per il Sud, i gasdotti dal Nordafrica e dal Mediterraneo occidentale arrivano qui al Sud, qui non mancano sole, mare e vento, con un po’ di soldi e un po’ di intelligenza noi possiamo fare del Sud l’hub di approvvigionamento”.

Il reddito di cittadinanza è da riformare

Con Giorgia Meloni pronta a prendere in mano il Governo, chi è maggiormente preoccupato sono i percettori del reddito di cittadinanza.

Il sussidio, fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle, ora è sul punto di essere rivisto. Non cancellato del tutto ma modificato. Un sussidio che come principio è sbagliato per la Meloni stessa. Poiché “mette sullo stesso piano chi può lavorare e chi non può farlo”.

Non cancellazione completa del sussidio. L’intenzione è quella di utilizzare quei soldi per i pensionati che non arrivano a fine mese, senza dimenticare gli over 60 privi di reddito, gli invalidi e le famiglie senza reddito che hanno figli a carico.

Viceversa chi è in condizioni di lavorare dovrà essere aiutato a trovare lavoro e non, invece, incentivato con una forma di reddito sicuro a starsene comodamente a casa non avendo alcun interesse a trovare un’occupazione.

Nessuno, comunque, sarà lasciato indietro. Alle aziende che decideranno di assumere saranno date misure di sostegno.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Ultime Notizie

Allarme sciacallaggio a Casamicciola, 53enne sorpreso alla guida di un’auto rubata

Carabinieri e anti-sciacallaggio denunciano 53enne a Casamicciola. L'uomo è stato trovato in auto rubata nei luoghi della tragedia. L’assistenza dei...

Nella stessa categoria