Festino finisce in dramma. Va a letto con un trans, sniffa cocaina e viene rapinato da 2 albanesi

Festa da ‘incubo’ quella per un pizzaiolo 40enne. Aveva deciso di provare qualcosa di forte e, così, ha organizzato un festino a base di cocaina con una transessuale. L’uomo, però, è stato poi rapinato da due albanesi, che oltre al denaro in contanti gli hanno rubati anche auto e cellulare.

I militari, dopo alcune ricerche, sono riusciti a rintracciare l’uomo in un hotel di Miramare, dove era stato concordato l’incontro con la trans per il festino a base di sesso e cocaina. Grazie al gps, i carabinieri sono anche riusciti a individuare l’auto del pizzaiolo, fermando anche due albanesi, che hanno iniziato ad accampare scuse improbabili per giustificare il possesso di quel veicolo.

Una volta liberato dalla stanza in cui era stato segregato, il 40enne ha spiegato ai carabinieri di essere salito in una stanza d’albergo con la trans, trovando però i due albanesi che lo hanno costretto a prelevare 600 euro da un bancomat e a consegnarli, oltre a rubargli l’auto ed il cellulare. La vicenda è stata confermata anche dalla trans, originaria dell’Est Europa: al momento, uno dei due albanesi è in stato di fermo.