filippo viscido morto suicidio
Foto di Filippo Viscido

Filippo Viscido si è tolto la vita ieri a Battipaglia dove risiedeva con la famiglia. L’ex centrocampista dell’Avellino aveva 31 anni: lascia moglie e due figli. Viscido dopo l’ultimo ingaggio con la Salernum Baronissi si era preso una pausa ed era in attesa di una nuova chiamata.

Nella sua carriera, iniziata nel 2008 nel Pomigliano, aveva vestito le maglie di Cavese, Avellino, Battipagliese, Campobasso, Savoia, Potenza, Sorrento, Licata e Chieti. La sua ultima esperienza è stata nella Salernum Baronissi. Il centrocampista di Battipaglia era svincolato a causa dello stop delle categorie minori per la pandemia di coronavirus.

LE DEDICHE PER FILIPPO VISCIDO

La pagina Tifoseria Avellinese ha voluto ricordo così Filippo Viscido: “Eri un ragazzino, col fuoco negli occhi, quando venisti a giocare ad Avellino. L’hai amata da subito quella maglia, nonostante fossi della provincia ‘avversaria’. ‘Senza provincia’ hai scritto qualche giorno fa, perché tu sei nato pescatore di telline, col lupo nel cuore! Abbiamo calcato insieme i campi polverosi della serie D, volevi riportare quei colori di nuovo in alto! Hai pianto quando l’Avellino è tornato in serie C, come la chiamavo ancora anche se tutto era cambiato, tu avevi dato un grandissimo aiuto insieme ai tuoi giovani e cazzutissimi compagni, uno su tutti Nando Rega! Filippo Viscido e Ferdinand Rega, con i miei amici e colleghi Domenico Zappella , Salvatore Marzullo e Sabino Giannattasio ad ogni allenamento guardavamo voi per capire chi avrebbe fatto lo scherzo per primo all’altro. ”

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.