Doppia scossa di terremoto tra Caserta e Pozzuoli, paura tra gli abitanti
Foto di archivio

Una forte scossa di terremo, di magnitudo 4.3, è stata registrata dai sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel palermitano alle ore 6.14. L’epicentro è stato localizzato in mare, al largo di Cefalù.

Il sisma è stato avvertito dalla popolazione soprattutto nella zona delle Madonie, ma anche nel capoluogo in molti sono stati svegliati dal tremore. Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco. Fino ad ora non vengono segnalati danni.

Un terremoto di magnitudo 4.3, secondo le stime dell’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), è avvenuto alle 6,14 al largo della Sicilia a una profondità di circa 6 chilometri. L’epicentro è stato localizzato presso Cefalù, in provincia di Palermo. Il sisma è stato abbastanza intenso da essere avvertito in modo netto dalla popolazione, in particolare nei paesi delle Madonie, catena che si trova nell’entroterra appena dietro la linea di costa. Anche a Palermo in molti sono stati svegliati dal tremore. «Finora non abbiamo ricevuto alcuna richiesta di intervento per danni a persone e cose» affermano dalla centrale operativa dei vigili del fuoco di Palermo.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.