Gettano sassi davanti al treno e scattano selfie, tre ragazzini finiscono nei guai

Immagine di repertorio

Incredibile episodio di inciviltà a Carpi, nel Modenese. Tre ragazzi minorenni del posto hanno scavalcato una recinzione e iniziato a scattare selfie e girare video in mezzo alle rotaie, aspettando il passaggio imminente del treno. I fatti sono accaduti venerdì scorso, intorno alle 17.30 nel tratto ferroviario all’altezza del sottopassaggio di Via Lama di Quartirolo. I minorenni sono rotolati sul terrapieno che costeggia le rotaie. Tra risate e scherzi, hanno raggiunto i binari, mentre il treno si profilava all’orizzonte.

Uno dei ragazzini, incitato dagli altri, ha posizionato un sasso su un binario e si è allontanato dalle rotaie qualche istante prima che il convoglio passasse, mentre gli altri due lo hanno ripreso col telefono. Un automobilista, però, li ha visti e ha chiamato il 112. I carabinieri sono riusciti a contattare le Ferrovie dello Stato, al fine di far avvertire il macchinista e fargli diminuire la velocità. Nel frattempo, il treno è arrivato e il macchinista ha suonato ai ragazzini che ridevano compiaciuti, postando, poi, tutto su Whatsapp. Intanto, i militari si erano precipitati sul posto ma i minori erano già fuggiti. Le indagini dei carabinieri, però, sono continuate fino ad arrivare alla loro identificazione e i tre sono stati denunciati. Dovranno ora rispondere, davanti al Tribunale per i Minorenni di Bologna, di attentato alla sicurezza dei trasporti e di getto pericoloso di cose.