«Sono grato a chi mi ha offerto la possibilità di avere un’occupazione a tempo indeterminato, come i tanti imprenditori che mi stanno chiamando dalla provincia. Ma sono un po’ deluso dopo aver fatto l’ennesimo colloquio ieri in una nota catena della grande distribuzione. Non è andata come mi aspettavo». A parlare al Mattino è Gianni, il rider vittima di una violenta rapina a Napoli ad inizio anno. Ad orra è ancora senza lavoro: “Ho ricevuto tante offerte, ma molti posti sono troppo lontani da casa”. Giovanni ha rifiutato l’offerta della macelleria Bifulco di Ottaviano e quella di Caivano. Soluzione quest’ultima che gli era stata prospettata ieri dall’ufficio personale di Sole 365, dove ha sostenuto il colloquio. «Per me sono troppo lontani», ha spiegato Giovanni, che è padre di due figlie di 15 e 19 anni e di professione fa il macellaio.

“Premesso che non ringrazierò mai abbastanza tutti quelli che si sono adoperati per me sin dall’inizio – ha detto Gianni – non sono tuttavia rimasto soddisfatto. Anzi, ho tanta rabbia a dire il vero, perché mi sento mortificato dopo che, per ben quattro volte, anche questo colloquio con la stessa catena di supermercati è andato male”.

 “Non pretendo di avere il lavoro sotto casa, però ho solo un motorino. Come posso spostarmi ogni mattina per arrivare in provincia? Ecco dove nasce la mia difficoltà”, ha spiegato.

L’indignazione del web per la scelta di Gianni

La sua decisione però è criticata da molti sul web: “Si aspettava di trovare un lavoro sotto casa?”. “E’ ridicolo, si sacrifichi un po'”. “Gianni perdonami capisco tutto inizia a lavorare a caivano che alla fine sono 30km da casa sua e poi ti prendi un buon usato ..nn puoi permetterti di rifiutare altrimenti cadiamo nel ridicolo…..” “

Caivano o Ottaviano non sono molto lontani. Potrebbe chiedere alla ditta un aiuto per comprare o noleggiare un auto oppure aiuti sulla benzina. Potrebbe negoziare su ciò. Ma rifiutare un lavoro nel suo campo con un’azienda seria non la trovo ragionevole come scelta”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.