“Ginevra è ancora in rianimazione, pregate Dio”, il papà spera nel miracolo della medicina e della fede

Il papà Ginevra ha aggiornato amici e parenti sulle condizioni della piccola. Il genitore ha scritto un post su Facebook:

 

“AMICI, FRATELLI.
GINEVRA È ANCORA IN RIANIMAZIONE, CI RESTERÀ FINO A LUNEDÌ….SALVO COMPLICAZIONI!
CHIEDIAMO SCUSA SE NON RIUSCIAMO A RISPONDERE AI NUMEROSI MESSAGGI DI AFFETTO CHE CI INVIATE, MA SIAMO IMPEDITI DALLA SITUAZIONE CHE SI È VENUTA A CREARE.
L’INTERVENTO COME SAPETE È RIUSCITO ALLA PERFEZIONE GRAZIE ALLA MAESTRIA DEI ” LUMINARI DELLA NEUROCHIRURGIA ” CHE LA HANNO OPERATA.
MA C’È IL POST-OPERATORIO DA SUPERARE…NON È FACILE…. È DIFFICILE GESTIRLO IN QUANTO GINEVRA HA 7 ANNI, QUINDI DIVENTA TUTTO PIÙ COMPLICATO.
È NERVOSA, IMPAZIENTE, ANCORA CON RESIDUI DI ANESTESIA E ALTRI FARMACI CHE LE STANNO DANDO PER REGOLARIZZARE IL SISTEMA ENDOCRINO.
È IN OTTIME MANI, IL PROF. CHE L’HA OPERATA È PRESENTE COME FOSSE SUO PADRE……VIENE TANTISSIME VOLTE AL GIORNO IN RIANIMAZIONE PER DARE DIRETTIVE AI RIANIMATORI, ANCHE LORO DI UN EFFICIENZA STRAORDINARIA!
QUINDI NON SIAMO SOLI SOTTO IL PUNTO DI VISTA MEDICO….ANZI…..ABBIAMO QUEST’ANGELO DEL PROF. CHE L’HA OPERATA CHE È PRESENTE OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA.
CI FIDIAMO CIECAMENTE DI LUI….UN PROFESSIONISTA DISPONIBILE E DI UNA BRAVURA SOVRAUMANA……MA CI VUOLE TEMPO PER STABILIZZARE LA SITUAZIONE.
VI RIPETO…..ADORO TUTTI VOI CHE ANCHE CON UN MESSAGGIO CI FATE SENTIRE A CASA….MA CI È QUASI IMPOSSIBILE RISPONDERE A TUTTI!!!
SIAMO DAI MIGLIORI AL MONDO!!!!
PREGATE E CHE DIO CI ASSISTA SEMPRE!!!
GRAZIE MILLE A TUTTI.”

Fabio ….. papà di Ginevra

Il precedente aggiornamento

“Per un fattore precauzionale, ovviamente sotto ordine del prof. che ci segue, un medico straordinario, comprensibile, e soprattutto ultracompetente, se non uno dei primi al mondo nel suo campo (ovviamente parlo del prof. che ha operato Ginevra), ha ritenuto opportuno far monitorare la problematica dai rianimatori (anche loro persone disponibilissime e molto competenti ). La strada è ancora lunga…il percorso è ancora agli inizi…ma non ci fermiamo”. “Qui ad Hannover oggi festeggiano la festa di Halloween, quindi è festivo, ed anche il prof. non era presente in clinica. Stamattina è venuto ugualmente per monitorare di persona come si evolve la “problematica” di Ginevra.  Ieri ha avuto uno stretto e pressante contatto telefonico con i rianimatori fino a tarda ora, si è trattenuto con noi e ci ha spiegato il tutto. Ha giocato e scherzato con Ginevra, le ha tolto i drenaggi che aveva in testa, senza che lei se ne accorgesse. In un’unica parola …..una persona straordinariamente eccezionale!!!!
chapeau doctor”

 

LE CONDIZIONI 

All’indomani dell’interminabile operazione al cervello, durata 11 ore circa, la mamma di Ginevra continua ad aggiornare tramite Facebook tutto il popolo che nelle ultime settimane ha pregato per la bimba di Melito.

Ginevra ha subito un delicatissimo intervento per asportare il tumore al cervello diagnosticatole nel 2015: dopo un anno e mezzo di cure con due cicli di chemio – prima al Pausillipon di Napoli, poi al Bambin Gesù e al Gemelli di Roma – il peggioramento delle sue condizioni ha portato la famiglia all’unica soluzione possibile, l’intervento in Germania per avere una speranza. La bellissima notizia della fine dell’intervento e della buona riuscita è arrivata appena terminata la messa di preghiera organizzata nella chiesa Madonna delle Grazie di Melito.