Giugliano, sversamenti illegali di rifiuti: pioggia di sanzioni per i condomini

Lo abbiamo già scritto varie volte e, per la centralità della tematica, non smetteremo certo oggi. La questione ambientale è un argomento di fondamentale importanza per i comuni compresi nell’area tristemente nota come “Terra dei Fuochi“. Come spesso accade, però, è il problema a suggerire la sua soluzione. Ecco, quindi, che le Amministrazioni hanno intrapreso un’inversione di tendenza. La questione ambientale non viene più sottovalutata o, peggio ancora, ignorata. La vivibilità delle cittadine migliora o peggiora anche e soprattutto grazie alla gestione del ciclo dei rifiuti. Giugliano, per questi aspetti, ha la funzione di termometro dello stato dei fatti, per l’estensione del territorio e per il numero di abitanti che la città la vivono. L’introduzione della differenziata è una conquista che nasce dalla volontà popolare. Durante gli scontri a taverna del Re, nacque la necessità di ottenere ciò che le Amministrazioni comunali non avevano mai considerato fattibile.

I condomini sono stati sanzionati per aver sversato rifiuti indifferenziati

E cos’ è stato. Ad oggi, la raccolta differenziata ha raggiunto percentuali sufficienti. Quantomeno, tali da garantire il decoro delle strade, dei quartieri e, più in generale, di buona parte della città. La differenziata non è un processo semplice. La sua importanza centrale è pari solo alla difficoltà nell’istruire la popolazione a farla correttamente. Spesso, però, l’ostacolo maggiore è la totale mancanza di volontà. Figlia dell’ignoranza, è palese. Dal Comune di Giugliano fanno sapere che, proprio oggi, è stata emessa una pioggia di sanzioni ai danni di alcuni condomini (parchi). Sia nel centro cittadino che nei quartieri periferici. Il Sindaco Poziello ha dichiarato che «Con l’arrivo del caldo è alta l’attenzione al fenomeno dei roghi tossici dei rifiuti. Per questo, anche quest’anno, sono state disposte delle ronde da parte della Municipale per scovare chi sversa illegalmente e chi incendia i rifiuti». Le sanzioni (più di 1500 euro) sono scattate per alcuni parchi in via Casacelle, via del Toro e via Pigna. Tolleranza zero, finalmente.