Restituto l’intero patrimonio a Ferdinando Comparone, indagato dai magistrati della DDA con l’accusa di intestazione fittizia di beni per conto del clan Mallardo. Nello specifico la Prima Sezione dellla Corte di Cassazione ha annullato la confisca dell’intero patrimonio immobiliare di Comparone (difeso dall’avvocato Vittoria Pellegrino), che era stata disposta dal Tribunale di Napoli, sezione Misure di Prevenzione, nel 2017. Sia in primo grado che in Appello, Comparone era stato ritenuto intestatario fittizio di diversi beni per conto del defunto boss Feliciano Mallardo. 

Restituito, dunque, a Comparone l’intero patrimonio di beni che era finito sotto sequestro, tra cui negozi e altre proprietà immobiliari da parte della Corte di Cassazione, che ha annullato la confisca senza rinvio.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.