Pietro Capriati, padre del dj di caratura internazionale Joseph Capriati, è stato scarcerato. Poco dopo l’interrogatorio il gip ha infatti disposto la revoca della misura cautelare del carcere, convalidando però il fermo. La richiesta dell’avvocato dell’uomo, Giuseppe Foglia, è stata quindi accolta: Pietro, ex agente della polizia penitenziaria, dovrà scontare gli arresti domiciliari fuori regione. A riportare la notizia è Edizione Caserta.

Nel corso dell’interrogatorio l’uomo, che ha accoltellato il figlio durante una lite – è stato molto collaborativo e, soprattutto, visibilmente provato per quanto accaduto.

Nella foto dj Jospeh Capriati, il ragazzo accoltellato dal padre durante una lite familiare. Il giovane è stato operato e pare che sia fuori pericolo

La dinamica

La moglie di Pietro e Joseph stavano litigando per futili motivi. Di lì l’intervento del padre, che però poco dopo è arrivato alle mani con il dj, fin quando non ha usato un coltello per colpire Josepg al torace, trapassandogli anche un polmone.

“Vi ringraziamo di cuore per l’affetto che ci state dimostrando. Fan, colleghi e amici. Ci teniamo a rassicurarvi che Joseph non è in pericolo di vita, e vi abbraccia. Grazie a tutti”scrive la sua agenzia su Facebook.

Anche il sindaco di Caserta, Carlo Marino, sui social scrive: “L’intervento al quale è stato sottoposto Joseph Capriati è andato bene, ora non ci resta che pregare per lui.Forza Joseph! Ti aspettiamo presto nuovamente in Comune per programmare insieme qualche bella iniziativa per la nostra città. La tua Caserta è con te”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS E SU TUTTE LE ALTRE NOTIZIE, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.