Quantcast
5.8 C
Napoli
giovedì, Febbraio 9, 2023

Laura uccisa e gettata in un pozzo, il fidanzato: «L’ho ammazzata io»

Pubblicità

“Il suo compagno era possessivo e violento, la picchiava sempre”. Lo dice Andrea Petrolito, padre di Laura, la ventenne uccisa e gettata in un pozzo a Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa, dal suo compagno adesso in carcere. È questo il movente che ha portato Paolo Cugno, 27 anni, a uccidere la sua compagna di 20 anni, al culmine dell’ennesima discussione. Teatro del delitto un appezzamento di terreno in contrada Tradituso dove la coppia sabato sera si era recata per dare da mangiare agli animali.

La morte risalirebbe intorno alle 22 di sabato; l’uomo avrebbe utilizzato un coltello che si trovava in un capanno e con il quale “ha inferto una serie di fendenti”.

Pubblicità
Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

Tragedia a Napoli, 20enne muore dopo la caduta dallo scooter

Dramma a Napoli, un giovane centauro ha perso la vita dopo che ieri mattina era rimasto vittima di un...

Nella stessa categoria