Luciano Caldore canta e scoppia la rissa al battesimo, volano sedie e bottiglie per il neomelodico

Tremenda rissa a colpi di sedie e bottiglie tra due famiglie in un ristorante situato nel Nolano. L’oggetto della contesa – come riporta Il Fatto Vesuviano – è stata l’esibizione di un neomelodico, Luciano Caldore, che stava cantando al battesimo di una delle famiglie

L’ESIBIZIONE DEL CANTANTE DEL NEOMELODICO

L’esibizione del cantante neomelodico (che nella vicenda naturalmente è parte lesa e non c’entra nulla con l’accaduto) ha attratto i parenti dell’altra famiglia, anch’essa festeggiava un battesimo e che probabilmente avrebbe avanzato la richiesta di una canzone a Luciano Caldore. Gesto che non sarebbe piaciuto alla famiglia che ha ingaggiato Luciano Caldore. Dalle parole sono passati velocemente alla violenza. Le famiglie coinvolte sarebbero di Saviano e Pomigliano.

LA RISSA DI SETTEMBRE 2018

Torre del Greco. Sposo scappa con i soldi delle “buste”, furibonda rissa al ristorante

Una festa di matrimonio diventa rissa da saloon del far west a Torre del Greco.

In un locale di via Cappella Nuova, come riporta Metropolis, una giovane torrese festeggiava con il suo novello sposo, un 30enne militare di Roma, quando alcuni parenti avrebbero dato il via ad una discussione.  Tra due invitati a cui si sono poi aggiunte altre tre persone, litigio verbale che è poi degenerato a causa di uno schiaffo. La discussione è diventata poi una vera e propria rissa alla quale la sposa ha messo fine allertando le forze dell’ordine che giunte presso il locale hanno prima sedato la lite dopodiché denunciato due persone.

Il motivo della discussione sembra sia stato lo stile di vita del giovane che con i soldi ricevuti in regalo: utilizzati per qualche ora di libertà prima di partire per il viaggio di nozze. Comportamento che non è piaciuto ai parenti della sposa che hanno espresso tutto il loro dissenso poi degenerato irrimediabilmente.